Bonifica amianto, è aperto il bando per gli edifici pubblici

Dal 30 gennaio 2017 al 30 marzo 2017, gli enti locali possono presentare le domande di finanziamento per la progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto.

AzzeroCO2 ha alle spalle una consolidata esperienza di progettazione di interventi di bonifica dell’amianto grazie alla campagna Eternit Free e può accompagnare l’ente locale in tutto l’iter procedurale e tecnico per l’ottenimento del finanziamento e la realizzazione delle attività di bonifica e rifacimento delle coperture, avvalendosi di partner specializzati.

Le domande potranno essere inoltrate esclusivamente attraverso l’applicativo presente sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Ogni ente potrà presentare una sola richiesta di finanziamento per la progettazione di un singolo intervento che potrà però riguardare anche più edifici o unità locali, nel rispetto del limite complessivo di 15.000 euro.

Sono ammissibili gli interventi di rimozione dell’amianto e dei manufatti  in  cemento-amianto  da edifici e  strutture  pubbliche  e  successivo  smaltimento,  anche  previo  trattamento,  in  impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Non sono ammissibili:

a) la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera;
b) le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera;
c) gli incarichi di progettazione preliminare e definitiva già conferiti al momento dell’ammissione al finanziamento;
d) la progettazione  di  interventi  realizzati  prima  della  pubblicazione  del  bando  o  prima dell’ammissione al finanziamento.

Consultare le FAQ complete redatte a cura del Ministero