Fasi del PAES

Il comune di Arezzo ha redatto e approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), un documento che prevede la programmazione e la realizzazione di azioni per la gestione efficiente di strutture e servizi al fine di ridurre le emissioni e coinvolgere cittadini e imprese del territorio a fare altrettanto.

La redazione del PAES è prevista con l’adesione al Patto dei sindaci, un’iniziativa sottoscrivibile dalle città europee che si impegnano a superare gli obiettivi della politica energetica comunitaria in termini di riduzione delle emissioni di CO2.

 

Le fasi 

 

Pianificazione

Attraverso l’Inventario di Base delle Emissioni (IBE) sono stati raccolti i dati di consumi ed emissioni di CO2 del territorio nell’anno di riferimento 2010. Le amministrazioni hanno fissato l’obiettivo di riduzione delle emissioni del 30/35% al 2020 e programmato una serie di azioni da realizzare per raggiungerlo.

Approvazione

I PAES dei cinque comuni sono stati consegnati e approvati nei rispettivi consigli comunali nel mese di dicembre 2015 e inviati al JRC (Joint Research Centre), Centro Comune di Ricerca della Comunità Europea, per l’approvazione finale.

Attuazione

Per attuare le misure adottate in fase di pianificazione le Amministrazioni dovranno mettere a disposizione risorse umane ed economiche e identificare tutte le fonti di finanziamento disponibili.

Monitoraggio

Successivamente all’approvazione del PAES, ogni due anni i comuni dovranno inviare al JRC un report di monitoraggio sullo stato di avanzamento delle azioni e sul livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati.